Cindy Crawford senza Photoshop: completamente “nature”

Cindy-Crawford

Cindy Crawford e Photoshop: un’amicizia troppo stretta? Su Twitter è diventata virale una foto non ritoccata di Cindy Crawford in lingerie. E’ stata Charlene White, giornalista ed anchorwoman del canale britannico ITN, a mandare online lo scatto che in poco tempo ha fatto il giro del mondo. La modella, 49 anni, ha deciso di mostrarsi sul numero di aprile della celebre rivista di moda Marie Claire edizione americana, senza l’aiuto del noto Photoshop, programma per modificare le immagini, completamente al naturale. La bellissima modella immortalata in reggiseno e slip neri, con sopra una pelliccia sintetica portata aperta, che appare “nature”.

1424086019_1cindy

E senza Photoshop la quasi 49enne, spegnerà le candeline il prossimo 20 febbraio, non è certo perfetta come l’abbiamo ammirata finora. La pelle è raggrinzita e molle, ha l’addome rilasciato. Si vedono anche delle smagliature, anche l’epidermide delle gambe della modella sembra aver ceduto all’ inesorabile passare degli anni. Rispecchia l’età anagrafica della modella, che comunque conserva un fascino assolutamente invidiabile. Lo scatto della Crawford viene da un servizio fotografico del 2013, ed è stata proprio la rivista a spiegare che non si trattava di un click nuovo, spiegando: “Non importa da dove venga la foto, è un’illuminazione: abbiamo sempre saputo quanto fosse splendida la Crawford, ma vederla in questo modo ce la fa soltanto amare di più”. Un pensiero davvero bello, anche se ci domandiamo perché all’epoca l’immagine uscì sul giornale ritoccata. Anche se in realtà lo sappiamo, chiunque essere umano cede alla voglia di perfezione. L’uso dei ritocchino fotografici nel mondo della moda è ormai cosa risaputa, ma è sempre scioccante vedere quanto in realtà anche le donne più belle del mondo non siano esattamente come te l’aspetti. Ma è ugualmente splendida e bellissima. Anzi ha dato un bellissimo insegnamento a tutte le donne e bambini del mondo. Infatti lei stessa ha confessato: “Bisogna accettarsi per quello che si è. Voglio essere un esempio per mia figlia. Se usciamo a mangiare un gelato, non rinuncio. Non voglio che mia figlia arrivi a pensare che prendersi cura di se stessi significhi affamarsi”. Bel messaggio. I ritocchino sicuramente aiutano, ma senza Photoshop tutto diventa realtà. E se non si è perfetti esteticamente, lo si diventa dentro sicuramente un po’ di più. E proprio per la sua autenticità, ma soprattutto per il suo coraggio, e possiamo dirlo forte: Cindy è meravigliosa proprio così.

Comparison-crawford