Addio Virna Lisi, diva senza tempo del cinema italiano

Il cinema piange. E’ morta una delle attrici più amate, considerata tra le più belle che si siano mai viste sul piccolo e grande schermo: Virna Lisi. A soli 78 anni l’ha portata via un tumore, è morta a Roma la città in cui viveva. La Lisi se n’è andata nel sonno,serenamente. Da un mese aveva scoperto di soffrire di un male incurabile. E poco più di un anno fa aveva vissuto drammaticamente la perdita dell’adorato marito, Franco Pesci, morto dopo una lunga malattia. Un matrimonio d’oro, 53 anni di amore vero, da cui è nato Corrado. L’amore che gli univa era infinito. Virna Lisi era rimasta provata dal lutto, che non ha mai veramente superato. La carriera di Virna Lisi ha debuttato nel mondo del cinema giovanissima, a soli 14 anni. Ha lavorato con tanti grandi, da Totò a Jack Lemmon.

Indimenticabile lo slogan del suo spot per Carosello: “Con quella bocca può dire tutto quello che vuole”. Ed è stata amatissima dal pubblico televisivo grazie alle popolarissime fiction dal Il bello delle donne a Caterina e le sue figlie. Una carriera vissuta intensamente ma senza eccessi. Virna Lisi, bellissima, si rifiutò di lasciarsi incastrare nel ruolo di bambola bionda, per questo rifiutò il ruolo da protagonista del film “Barbarella” e stracciò il contratto con la Paramount per tornare in Italia, dove ha continuato ad avere ruoli di primo piano per tutta la sua carriera. Disse di no pure alla copertina di Playboy. Tra i riconoscimenti, il Nastro d’argento come miglior attrice non protagonista per il ruolo di Elizabeth Nietzsche nel film Al di là del bene e del male e il David di Donatello per la cicala. Nel 2015 la rivedremo sul grande schermo in Latin Lover di Cristina Comencini. In poche parole, Virna Lisi ha avuto tutto quello che si può sognare in una vita: Una carriera intensissima, un grande amore, una bellezza indimenticabile. Così ti ricorderemo sempre.