Paola Barale a Bring The Noise ha dimenticato il reggiseno

venerdì 21 ottobre 2016 by Marina

Paola Barale ritorna in tv come concorrente di Bring The Noise su Italia1. Esibisce un fisico perfetto, principalmente quando il pubblico comprende che è senza reggiseno e…

Paola Barale 49 anni ma non li dimostra, affatto. Al programma Bring The Noise ha sfoderato un fisico da paura rivelando, forse senza accorgessi qualcosa di in più. La Barale durante il programma ha sfoggiato un look semplice con una canotta scura, ma fortunati i maschietti che la canotta nera fosse lievemente trasparente. Ma questo non è tutto, infatti, oltre alla canotta trasparente Paola non indossava nulla sotto la canotta.

Già proprio cosi, Paola Barale ha omesso o naturalmente ha deciso di non indossare il reggiseno. Il programma Bring The Noise è un programma dove i concorrenti partecipano attivamente non stanno seduti ma si muovono e cantano.

Già proprio cosi, Paola Barale ha omesso o naturalmente ha deciso di non indossare il reggiseno. Il programma Bring The Noise è un programma dove i concorrenti partecipano attivamente non stanno seduti, ma si muovono e cantano.

Così il particolare sexy di Paola Barale non è passato per nulla o inosservato. I fan dei social hanno cominciato a giudicare il fisico della Barale congratulandosi con la vip per la sua bellezza. Per certe persone sarebbe perfino molto più bella oggi che quando era giovane.

Concludendo, pare proprio che Paola Barale è riuscita a forare lo schermo della televisione italiana. Il passare del tempo avrebbe perfezionato la sua bellezza e il pubblico ha molto gradito questa nuova variante della showgirl.

Che la signorina ha fatto tutto di proposito? Questo non lo sappiamo, ma l’effetto è stato di sicuro ottimo. I suoi fan e non solo loro hanno gradito e adorato tutto ciò.

Anche se Paola a Vanity Fair aveva detto: “Ci convivo, ma certo preferirei avere ancora 35 anni. È l’età che ti regala il massimo, o almeno lo è stata per me, mi sentivo fortissima. Oggi sono molto più consapevole, è vero, però è diverso “.