Nessun carcere per Fabrizio Corona: scalerà la pena residua in affidamento

martedì 27 settembre 2016 by Marina

Fabrizio Corona continuerà nel estinguere la sua pena godendo dell’affidamento in prova sul territorio come misura alternativa al carcere. Questa è la decisione del gip di Milano, Ambrogio Moccia, che ha riconosciuto il vincolo della continuazione tra diversi reati fatti dall’ex re dei paparazzi ricalcolando in poco di 5 anni il suo rimanente di pena.

Poiché gli restano da scontare meno di 6 anni, Corona potrà proseguire a beneficiare della pena alternativa al carcere che gli era già stata data dal giudice di sorveglianza di Milano, Giovanna De Rosa.

Parlando in modo semplice per Fabrizio Corona non va più in carcere, ma con il nuovo calcolo della pena rimarrà in affidamento in prova sul territorio per 8 mesi in più.

Devo dire che su Corona vi è un cumulo di condanne totali superiore ai 13 anni di carcere. Nel 2014 il gip Enrico Manzi aveva ridotto la pena totale a 9 anni per effetto del vincolo del proseguimento tra vari reati che, secondo il magistrato, costruirebbero parte di un unico progetto criminale.

Mentre fu diverso il parere della Cassazione che a gennaio 2015 soppresse questa decisione incalzando ad un nuovo e più approfondito calcolo della pena.

Il caso è passato così in mano al gip Moccia che in sostanza ha accettato le richieste del pm Paola Biondolillo: confermando a Corona la continuazione tra l’estorsione aggravata compiuta ai danni dell’ex calciatore David Trezeguet, in più l’estorsione di alcune foto i cosiddetti “fotoricatti” e la bancarotta della sua società “La Fenice”.

Ma a differenza di Manzi, il gip Moccia non ha ritenuto di identificare il vincolo della prolungamento tra questi ultimi reati e la corruzione dell’agente di polizia penitenziaria che dette a Corona uno smartphone a San Vittore permettendogli di scattare un “selfie” dalla sua cella.

Quindi da oggi all’ex fotografo dei vip resta una rimanente di pena pari a 5 anni e 1 mese, 8 mesi in più rispetto.

Leggi anche:

Fabrizio Corona di nuovo in carcere