Loredana Bertè: un giudice senza peli sulla lingua

lunedì 25 maggio 2015 by Stefania

La bravissima Loredana Bertè è la più temuta dai ragazzi del talent firmato da Maria De Filippi. Il giudice che tutti temono, proprio perché non ha peli sulla lingua, di certo non è una che le cose le manda a dire, è un vero e proprio ciclone. I concorrenti di Amici lo sanno benissimo. Giudice dell’11esima edizione del talent show condotto da Maria De Filippi, la cantante ha spiazzato tutti per la sua sincerità.

1426434755-defilippi

Qualche esempio? A Luca Tudisca, concorrente con aspirazioni cantautori ali, ha detto: “Più noioso di te c’è solo il curling”. Al rapper Mattia Briga, colpevole di aver rivisitato Imagine con un rap incentrato sui migranti morti in mare, ha detto: “Stai sfruttando 900 morti, sei un paraculo”. Loredana ha avuto un buon risultato: tutti pazzi per la Bertè, la rivelazione televisiva del momento. La Bertè è un vero e proprio vulcano di progetti per il futuro. Loredana Bertè ha rilasciato una lunga intervista proprio per raccontare l’esperienza da giudice e per parlare un po’ della sua vita. Quando le si chiede quali sono gli atteggiamenti che non tollera, spiega durante l’intervista: “Mi infastidiscono la strafottenza e l’arroganza. Questi ragazzi a volte non si rendono conto della grande occasione che hanno.

Guardo i pomeridiani e li vedo svogliati, stravaccati. C’è chi, come Briga, pensa di poter fare quello che vuole. Si è permesso di dire che Adriano Celentano è vecchio, gli fa schifo. Logico che io, che sono fan di Celentano da trent’anni, mi arrabbio”. Sembra proprio che dei giovani concorrenti del talent show non salva praticamente nessuno, e invece c’è qualcuno che gli piace, ecco cosa racconta: “Salvo i Kolors. Un’esplosione di gioia, fanno tutto da soli, e parlano l’inglese meglio dell’italiano. Il loro è talento puro, sono fantastici. Non gli posso dire proprio niente”. Poi gli si chiede di raccontare com’era lei agli esordi, ecco come risponde: “Noi non pensavamo alla fama, speravamo solo di vivere di questo mestiere e facevamo qualunque cosa. Sa quante porte mi hanno sbattuto in faccia? Anche dopo anni di teatro, i Garinei e Giovanni ci vedevano come figli dei fiori, dei deficienti, insomma. Magari avessimo avuto un’occasione come Amici, avremmo fatto sicuramente i dischi 15 anni prima”.

Loredana-Berte-2

Ma Loredana Bertè in questo momento della sua vita è davvero felice, si sente molto soddisfatta per quello che sta facendo. “E’ un periodo positivo, un po’ stressante perché faccio la pendolare tra Milano e Roma, ma il risultato ripaga della stanchezza”.