Lapo Elkann è scampato al carcere per il finto sequestro che ha realizzato a fine novembre 2016

giovedì 26 gennaio 2017 by Marina

Lapo Elkann è libero da ogni accusa, il procuratore di New York ha fatto cadere le accuse nei confronti di Lapo Elkann per la sua falsa dichiarazione di finto sequestro realizzata dall’uomo dalla fine di novembre.

Lo ha attestato all’ANSA un dirigente del tribunale penale di Manhattan dove era stata programmata l’udienza. Il rampollo della famiglia Agnelli correre il rischio di trovarsi chiuso in carcere da due a dieci anni.

Ugualmente l’ufficio del procuratore distrettuale ha attestato che le imputazioni contro Lapo Elkann sono crollate, quindi di conseguenza il caso è chiuso.

Il discendente di casa Agnelli, visto lo svolgimento del processo, non si è dovuto esibire in tribunale a Manhattan.

«Lapo Elkann è sollevato e molto felice» per la fine del caso nel tribunale penale di New York: questo è stato dichiarato dall’avvocato del rampollo di casa Agnelli, Randy Zelin.

Il legale di Lapo Elkann ha continuando spiegando che il suo ufficio legale ha portato avanti un’inchiesta e ha esibito la sua relazione al procuratore, il quale ha specificato che la vicenda non rappresentava un reato penale.

Beh…tutto bene quello che finisce bene.

Leggi anche: http://www.maxigossip.com/articolo/lapo-elkann-finito-nei-guai-un-falso-sequestro-arrestato-new-york-aver-simulato-sequestro-notte-escort-droga/