La romantica dedica di Alessandra Amoroso: per chi sarà?

mercoledì 22 febbraio 2017 by Benedetta

Indiscusso personaggio pubblico, la cantante Alessandra Amoroso dal 2009 ad oggi, ha emozionato milioni di fan attraverso le sue canzoni che non deludono mai le aspettative.

Era giovanissima, quando la ragazzina dai capelli corti, nel 2009 è stata la vincitrice per la categoria cantanti del talent ‘Amici’ condotto ed ideato da Maria De Filippi. Alessandra, da lì in poi, ha vissuto una scalata al successo che forse neanche la giovane salentina stessa, si sarebbe mai aspettata di avere.

Conosciuta e apprezzata da tutti per la sua innata genuinità e bontà d’animo, la Amoroso è ancora quella che ad oggi, dopo anni di esperienze e passi in avanti, si commuove ancora durante un concerto, mentre è sul palco a cantare davanti alla sua ‘big family’. E’ questo infatti, il nome con cui Alessandra chiama i suoi fan, che assiduamente dimostrano affetto e riconoscenza nei confronti della cantante.

Sabato scorso, Alessandra Amoroso era ospite del programma di Maria De Filippi, ‘C’è posta per te’, in onda su canale 5, insieme a tanti altri ospiti famosi come Gerry Scotti e Stefano De Martino; I vip sono stati chiamati da Maria De Filippi per prendere parte ad una delle più emozionanti e belle storie che si siano mai raccontate durante tutte le edizioni del programma ad oggi.  Un racconto familiare, del quale noi non entreremo nei dettagli, ma che ha lasciato tutti i presenti in studio in lacrime a causa della forte commozione.

Ed è stato proprio lo scorso sabato che sul profilo Instragram di Alessandra, è stata postata una foto con una didascalia come dedica di ringraziamento proprio a lei, colei che l’ha scoperta, colei che ci ha sempre creduto ed alla quale Alessandra è stata sempre affezionata: Maria De Filippi.

“Grazie per avermi come sempre aiutata e grazie per apprezzarmi così, emotiva e un po’ matta, come sono. Ti voglio bene“. Questa la toccante dedica della cantante rivolta a colei che ha sempre chiamato con il nome di ‘seconda mamma’.