La lunga lotta di Elena Majoni, ex moglie del regista Italiano Gabriele Muccino: “Ecco come mi picchiava il mio ex marito”

martedì 21 marzo 2017 by Benedetta

Toccanti e struggenti le parole di Elena Majoni, ex moglie del celebre regista italiano Gabriele Muccino. Dopo 10 anni di causa, la fine di un incubo.

Sceglie di raccontare il suo incubo solo a causa vinta e conclusa, l’ex violinista Elena Majoni. Sceglie di farlo in una lunga e toccante intervista al quotidiano il “Corriere della sera” e solo dopo, appare pubblicamente il televisione, ospite della trasmissione Rai, “L’arena”.

Elena e Gabriele si sono sposati nel 2002 e separati nel 2006, anno in cui la donna ha scelto di andar via da casa per salvaguardare il bene e la vita del loro piccolo figlio nato nel 2003.

Un racconto dettagliato quello di Elena, che oramai rinata, non nasconde l’emozione del mimare e descrivere quelli attimi di violenza e terrore che caratterizzarono i suoi anni vissuti con Gabriele Muccino. Uno schiaffo che le causò la rottura del timpano, fu la causa scatenante di una carriera stroncata: da quel momento in poi, Elena, incredibile violinista, fu costretta ad abbandonare il suo lavoro.

Tanti gli episodi raccontati dalla Majoni, anni di una causa archiviata per delle dichiarazioni del fratello di Gabriele, Silvio Muccino il quale, chiamato a testimoniare, scelse di difendere il fratello, dichiarando il falso.

Dopo anni, Silvio, sceglie di ritrattare le dichiarazioni, scusandosi con l’ex cognata e raccontando ai giudici la verità di ciò che lui per primo aveva visto: Era tutto vero. La causa prende così una piega diversa, la piega della giustizia e della verità, aiutando Elena ad ottenere l’affidamento esclusivo del figlio ed a vincere la sua battaglia.