Jennifer Aniston: il valore delle donne non dipende dall’avere un figlio

mercoledì 17 dicembre 2014 by Frank

jennifer

Jennifer Aniston: “Non ho figli ma non mi sento una fallita”. Non deve essere un momento facile per l’attrice, se la carriera procede a gonfie vele la vita privata forse un pò ne risente.
L’attrice 45enne si è sfogata con una’mica speciale Gwyneth Paltrow, nonostante un ex in comune… Jennifer Aniston è stanca. La pressione per non avere avuto dei figli, lei l’ha sempre sentita. E adesso a 45 anni non ci sta, e non sopporta chi la accusa di aver sacrificato una possibile famiglia, per andare avanti con la carriera. Continua dicendo: “Non mi piace la pressione che la gente mette su di me o sulle donne in generale. Non mi sento di aver fallito come donna per non aver procreato. Si può essere felici anche senza mettere al mondo qualcuno, non credo che sia giusto accusarmi, non aver partorito non vuol dire non sentirsi madre di animali, amici o dei bambini degli amici.” Nel corso dell’intervista ha anche affermato: ” Si dice di me che sono stata talmente concentrata sulla mia carriera da non pensare ai figli, che sono egoista. Ma tutto questo è profondamente offensivo”.

La star di Friends nel corso degli anni, ha dovuto negare più volte fantomatiche gravidanze. Non passa mese senza che una rivista la mette in copertina, parlando di un ipotetico pancione in vista. “Ho un sacco di amici che hanno deciso di non avere figli, che non possono averne o che stanno vivendo un momento complicato”, ha aggiunto, ” C’è tutta una serie di motivi per i quali i bambini non arrivano nelle vite delle persone e nessuno ha il diritto di giudicarli”. Durante l’intervista ha anche parlato dell’amicizia con Gwyneth Paltrow, un legame che suona inaspettato, visto l’ingombrante ex ( Bred Pitt) in comune. Afferma: ” Lei è sempre stata dolce con me, ha stile ed è chic senza alcuno sforzo”. La Aniston è sentimentalmente legata all’attore Justin Theroux dal 2011, spiega che per lei la fede al dito o la famiglia allargata non sono ancora una priorità, ma non per questo pensa di essere una fallita o una persona incompleta.