Gianluca Vacchi nei guai: pignorate ville e barche

mercoledì 09 agosto 2017 by Benedetta

Come si difenderà il noto milionario Gianluca Vacchi? Ironia del destino, recentemente si è parlato di lui in occasione del suo 50esimo compleanno. Le cose però, dopo pochi giorni, sono già cambiate.

Guai finanziari in vista per Gianluca Vacchi. Dopo aver serenamente spento le 50 candeline ed aver confidato i suoi segreti di eterna giovinezza in un intervista esclusiva, per uno degli uomini più chiacchierati del web, arriva la batosta. Si parla di un debito di circa 10 milioni di euro. Il debito in questione, spiattellato sulle più importanti testate giornalistiche sarebbe nei confronti del Banco Bmp.

“Un prestito da 10 milioni e mezzo di euro ottenuto dalla First Investment spa, la holding di partecipazioni di cui Vacchi è amministratore unico”. Un debito che all’inizio si sarebbe aggirato addirittura intorno ai 30 milioni di euro. Le forze dell’ordine hanno dunque avuto l’obbligo di procedere con il pignoramento dei beni materiali del medesimo valore economico. Via quindi barche e ville sparse in tutto il territorio nazionale.

C’è però qualcuno che ancora non si spiega da dove derivi tutta questa fortuna ostentata del Mr. Enjoy. Si dice che sia partito tutto dalla famiglia di origine di Gianluca Vacchi. Delle fortunate azioni in Ima, hanno determinato la fortuna milionaria del neo 50enne. Prima di finire in questa bufera giudiziaria e mediatica, Gianluca Vacchi aveva però rilasciato un intervista al Corriere Della Sera, durante la quale spiegava appunto da dove derivassero le sue fortune economiche.

“Ho ereditato solo il tre o quattro per cento di ciò che possiedo. Dai 25 ai 45 anni, ho fatto impresa in 12 settori: viaggi last minute, roulotte, orologi… Poi, è arrivata la crisi di mezza età: ho capito che, dopo aver lavorato duramente, dovevo costruire qualità della vita”.