Fedez è nei guai: denunciato per una rissa

martedì 09 giugno 2015 by Stefania

Il giovane rapper Fedez è finito nei guai. Si è beccato una denuncia per una rissa scatenata in una discoteca milanese alle 4.30 del mattino. Il rapper lunedì sera si trovava al Just Cavalli, una nota discoteca di Milano, quando un gruppo di ragazzi gli ha chiesto di fare una foto, ma il giovane Fedez si è rifiutato, scatenando così la rabbia della comitiva. Da quel no è nata un’accesa discussione che da subito si è trasformata in una vera e propria rissa.

images

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, dopo aver ascoltato decine di testimoni, Fedez avrebbe anche scagliato violentemente una bottiglia contro uno specchio. Frantumandosi, così alcune scheggie dello specchio ha colpito una ragazza, rimasta lievemente ferita alla testa. Erano le 4.30 del mattino di martedì, quando è intervenuta la polizia, chiamata dallo stesso Fedez. Il rapper ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine per poter uscire dal locale. I buttafuori del Just Cavalli, stavano trattenendo tutte le persone coinvolte nella rissa, proprio come spesso accade in casi simili. Una volta arrivati, gli agenti intenti a raccogliere le testimonianze, non hanno comunque fatto uscire nessuno dei ragazzi coinvolti nella rissa dal locale, Fedez  compreso. Il quale non si è rifiutato di esporre la sua versione dei fatti. Ma proprio dal quel momento, sembra che Fedez abbia perso definitivamente le staffe e ha iniziato a insultare i poliziotti con frasi offensive tipo : “Polizia di merda”. Il rapper così è stata immediatamente denunciato. Parole che , gli avvocati del rapper precisano, Fedez non avrebbe mai detto. In una lunghissima lettera firmata proprio dai legali del cantante, si legge infatti: “frasi che non sono mai state pronunciate contro la Polizia: infatti si prende in considerazione che è stato proprio l’artista a chiedere il loro intervento”. La lettera continua con tutta la spiegazione della vicenda. Staremo a vedere come andrà a finire. Una cosa è certa, che determinati comportamenti non ci devono essere.