Fabrizio Corona ottiene la sua piccola vittoria: scarcerato

venerdì 19 giugno 2015 by Stefania

images

Il calvario dell’ex re dei paparazzi sembra essere finito. Scarcerato, Fabrizio Corona ottiene la sua piccola vittoria. Proprio stamattina lascerà il carcere di Opera, dove è stato rinchiuso per tre anni e due mesi, e sarà affidato alla comunità per tossicodipendenti Exodus di Don Mazzi. Fabrizio Corona è stato affidato alla comunità di Don Mazzi perché dovrà sottoporsi a un programma di recupero, con prescrizioni precise e severe disposte dal giudice. Don Mazzi dovrà aiutarlo a superare i problemi avuti in passato con la cocaina e a inserirsi di nuovo nel mondo che lo circonda, nella società. Il giudice di sorveglianza di Milano Giovanna Di Rosa ha accolto l’istanza presentata da Corona tramite i suoi legali, gli avvocati Ivan Chiesa e Antonella Calcaterra. Così ha finalmente dato il via libera, e così Fabrizio Corona è stato scarcerato e affidato finalmente alla comunità Exodus. L’ex re dei paparazzi condannato a una pena complessiva di 13 anni e due mesi di carcere per alcuni reati, tra i quali quelli legati alla bancarotta della società Fenice e ai ricatti per foto compromettenti scattate ai vip dai suoi paparazzi. Proprio per questo, Fabrizio Corona era stato mandato a scontare la sua pena nel carcere di massima sicurezza a Opera. A impedire la concessione di benefici penitenziari per Fabrizio Corona è stata proprio l’estorsione aggravata ai danni dell’ex calciatore della Juventus David Trezeguet, per questo aveva avuto una condanna a 5 anni. Però questa volta il giudice, sulla base di motivi giuridici e decisioni della Cassazione, lo ha ritenuto possibile. A favorire la decisione di scarcerarlo sarebbero state pure le relazioni della Asl e della direzione del carcere. Comunque, adesso la decisione dovrà essere valutata da un collega del Tribunale di Sorveglianza. Tra l’altro per Fabrizio Corona, grazie agli sconti di pena, che sono 150 giorni per ogni anno trascorso in carcere, la sua pena si è abbassata sotto i sei anni. Grazie a questo ha reso finalmente possibile il suo affidamento in comunità. Ora è stato finalmente scarcerato, uscendo da Opera Fabrizio Corona potrà iniziare il suo cammino verso una nuova vita.

p316262-620x350