“Essere o dover essere, il dubbio amletico contemporaneo”: Francesco Gabbani conquista l’Ariston

martedì 14 febbraio 2017 by Benedetta

Sanremo 2017: il 12 febbraio è andata in onda l’ultima puntata del festival di Sanremo, che tra un boom di ascolti ed un altro, ha visto delinearsi il podio di questa gara in cui nulla è stato scontato.

Durante le  cinque serate del festival, eliminazioni a sorpresa, fischi da parte del  pubblico e critiche sull’andamento della gara, non sono mancati. Le serate hanno però mantenuto alto lo share; Più di 10 milioni di telespettatori incollati al televisore per godersi uno spettacolo tutto italiano, di cui Maria De Filippi e Carlo Conti sono stati degni timonieri. I due, hanno dichiarato a fine festival, di aver trovato  insieme la giusta sintonia e Carlo confessa che Maria, accettando la conduzione del programma, gli ha donato il regalo più bello che mai si sarebbe aspettato.

“Io che sono figlio unico, finalmente ho trovato una sorella”. La frase di Carlo Conti inserita nei ringraziamenti del dopo festival, dedicata alla sua forte spalla Maria De Filippi.

Risponde Maria: “Grazie, anche per me sei un fratello, ti voglio bene. E voglio ringraziare la Rai: ho scoperto che in un’azienda di Stato lavorano tanti professionisti e con tanta vera professionalità”.

Ringraziamenti e lacrime a parte, analizziamo la posizione dei protagonisti di questa gara: i cantanti.

Ogni cantante in gara era soggetto al giudizio di tre diverse giurie che avrebbero decretato il podio di quest’anno. Nello specifico, durante l ultima puntata, a sorpresa, il trionfatore è stato il paroliere Francesco Gabbani, con la sua ‘Occidentali’s Karma’, artista che già lo scorso hanno sul palco dell’Ariston ha vinto il primo premio gareggiando nella categoria delle nuove proposte con la sua “Amen”.

Il secondo,meritatissimo posto del podio è tutto di Fiorella Mannoia che ci ha fatto emozionare con la sua “Che sia benedetta”.  Ermal Meta, il ragazzo di origini albanesi, anche lui in gara nel 2016 tra le nuove proposte, quest’anno sale al terzo posto con il brano “Vietato morire”.

“Dedico questa vittoria a tutti quelli che mi hanno sostenuto, a mio fratello, a Fabio Ilacqua. E te Carlo e Maria, e tutti quanti voi. Di cuore”. “Non me l’aspettavo, non me lo aspettavo davvero. Ci speravo in un angolino del mio cuore, ma non me lo aspettavo”. dice Gabbani tra le lacrime subito dopo l’annuncio del primo posto. “Che gioia, ma devo ancora realizzare. E’ stato un anno intenso, emozionante. Questa è un’altra soddisfazione, spero di riuscire a gestirla dal punto di vista emotivo”.

che dire, ‘Occidentali’s Karma‘ è, analisi del testo a parte, sicuramente una delle canzoni più fresche ed orecchiabili di questo festival. Non è un caso se già tutti, grandi e piccini ne fischiettano il motivetto. complimenti Gabbani!