Addio Twiga! Arriva il sequestro per il lido di Flavio Briatore

mercoledì 17 maggio 2017 by Benedetta

Il noto imprenditore italiano, Flavio Briatore, era pronto a sbarcare nel salento per scaldare l’estate dei vip.. e non solo!

ll progetto del Twiga, era infatti in grembo da parecchi mesi. Il noto brand di locali e stabilimenti balneari dell’imprenditore Briatore, era pronto ad arrivare ad Otranto.

La location scelta da Flavio in persona, era stata precedentemente sottoposta a studi ed indagini in ambito di marketing e turismo. Otranto, in salento, sarebbe dovuto essere il nuovo punto di ritrovo per la prossima estate 2017.

Tutto pronto.. o quasi! Le polemiche infatti non sono mancate ed i disagi ancor meno. Sorpassate alla grande le difficoltà iniziali, lo staff e la società incaricata alla direzione dei lavori, erano pronti a partire.

I numerosi controlli e le verifiche da parte delle forze dell’ordine hanno però fatto scattare l’allarme fino all’arrivare al sequestro effettivo del cantiere sottoponendo gli indagati ad una questione giuridica a tutti gli effetti.

Flavio Briatore ai giornalisti de La Repubblica, ha dichiarato di essere assolutamente al di fuori delle indagini e dei fatti relativi al Twiga, in quanto fu la società stessa dell’imprenditore a dare in gestione il proprio marchio ad un’altra società, della quale la persona di Briatore non risponde in nessun caso.

Il sequestro è avvenuto secondo il pm incaricato ai lavori, Antonio Negro, per delle anomalie riguardanti un vincolo paesaggistico e delle normative urbanistiche violate durante la scelte del luogo su cui far sorgere il cantiere che avrebbe dovuto ospitare lo stabilimento balneare.